Home > Animali, Argomenti vari, Politica, Società > “Palermo, città amica degli animali”. Il mio sogno, un progetto comune

“Palermo, città amica degli animali”. Il mio sogno, un progetto comune

10 Aprile 2012

Cari amici, 

sono ufficialmente candidata al Consiglio Comunale di Palermo e come preannunciato, ho il piacere di presentarvi il mio progetto “Palermo, città amica degli animali”. Per motivi di spazio è schematizzato in 20 punti, tutti da sviluppare. Consideratelo un work in progress!

 “Palermo, città amica degli animali

1. Riorganizzazione del canile municipale e creazione di rifugi/pensioni comunali per curare gli animali abbandonati. Possibilità di ospitare a tariffe agevolate animali domestici nel caso di assenza del proprietario. Convenzioni con pensioni per animali attive nel territorio; rinforzo dei servizi di medicina veterinaria, realizzazione di un “Pronto soccorso” in particolare per le emergenze (animali investiti o vittime di maltrattamento);

2. Randagismo: essenziale un monitoraggio del territorio. Il fenomeno va arginato e se possibile eliminato. So che è difficile, proviamoci! I cani vaganti devono essere recuperati (e non solo fisicamente), gli esemplari malati vanno curati e seguiti da personale specializzato. In seguito potranno essere disponibili per l’adozione. Sterilizzazione delle femmine e campagne d’adozione su base periodica sono d’obbligo. Ai volontari che prestano la loro opera in modo continuativo al canile municipale e altre strutture che verranno realizzate, riconoscimento di un gettone di presenza o quanto meno di un rimborso spese; agli interessati proposta di una collaborazione come personale addetto;  

3. Contributo comunale in cure veterinarie specialistiche, farmaci e derrate alimentari ai proprietari di animali che versano in difficoltà economiche (in base al reddito), purché si tratti di esemplari dotati di microchip, in regola con le vaccinazioni;

4. Creazione di apposite aree verdi, di sgambamento, luoghi di “ricreazione” per i cani, se accompagnati dai proprietari;

5. Censimento e controllo colonie feline; censimento associazioni animaliste e rifugi, anche ai fini di un’eventuale collaborazione e supporto, intervenendo concretamente nei casi più urgenti con l’assegnazione di alimenti, farmaci, cure veterinarie;

6. Controllo e ispezione di rifugi, canili, gattili, stalle e pensioni per animali. È noto che alcuni siano abusivi e carenti dal punto di vista igienico-sanitario, in molti casi gli animali vengono trascurati e sono vittime di maltrattamenti. Interventi mirati dei Nas e dei Carabinieri nelle strutture irregolari e per i casi più gravi.

7. Creazione Cimitero per animali e possibilità d’implementare la cremazione degli stessi e la riconsegna delle ceneri al proprietario;

8. Creazione di apposita sezione sul nuovo sito internet di cui dovrà dotarsi necessariamente il Comune, con uno sportello (anche virtuale) che permetta di soddisfare le esigenze d’informazione riguardanti i servizi destinati agli animali. Inserimento di news, iniziative, adozioni, info, con mailbox e/o numero verde;

9. Per i bambini e i ragazzi: programma formativo presso scuole elementari/medie per educare i più giovani al rispetto degli animali. Come? Si concorderanno con i presidi ad es. due ore al mese, in cui volontari e operatori seguendo un programma precedentemente fissato, terranno a rotazione conferenze educative ed informative. Riconoscimento della Pet therapy, in particolare  presso ospedale dei bambini e reparti di cliniche e ospedali dove sono presenti piccoli ospiti, con l’ausilio di medici e volontari formati opportunamente. Gli animali riportano il sorriso e la loro vicinanza a un bimbo malato non può che giovare!

10. Non separiamoli!: possibilità per l’anziano ospite in casa di riposo di poter tenere il proprio cane/gatto/uccellino (attualmente è vietato); per i lungodegenti, possibilità di rivedere il proprio pet in ospedale (attualmente è vietato);

11. Cani sui mezzi pubblici: ingresso consentito anche a quelli di media/ grande taglia purché muniti di guinzaglio e museruola;

12. Microchip obbligatorio per cani e gatti: campagna di sensibilizzazione;

13. Permettere l’ingresso dei cani nei locali pubblici (il cane educato, al guinzaglio, dovrebbe poter entrare OVUNQUE);

14. Ripristino colonnine distributrici di buste e paletta per la raccolta delle deiezioni solide; multe per i proprietari che non raccolgono gli escrementi;

15. Pet Card: una card comunale dedicata ai nostri compagni di vita, a un costo simbolico, ad es. di € 10,00 (dieci) all’anno, che permetta una serie di sconti su: prestazioni veterinarie e interventi chirurgici, soggiorni in pensione, acquisto di grandi quantitativi di mangimi, servizi cimiteriali. Andranno coinvolti i veterinari e tutti gli operatori del settore che stipuleranno un accordo scritto col Comune, rinnovabile di anno in anno, in cui elencheranno le percentuali di sconto accordate.

Non solo animali domestici

1. Villa Niscemi: controllo, pulizia, tutela e mantenimento oche, anatre e gatti;  

2. Ippoterapia gratuita presso strutture convenzionate per famiglie a basso reddito;

3. Carrozzelle: controllo stato di salute dei cavalli, numero max di passeggeri, sanzioni per i conduttori, onde evitare sovraccarichi e conseguente stress all’animale. In estate, con oltre 30° camminano per ore in condizioni disumane. L’incidente del settembre scorso la dice lunga sul trattamento che sono costretti a subire;

4. Controllo dei calessi che scorrazzano in città e relativa regolamentazione; corse clandestine di cavalli:  il fenomeno è sotto gli occhi di tutti, eppure le corse continuano, negli stessi luoghi, da anni, senza che le autorità riescano ad intervenire e mettere fine a queste tragiche corse che spesso si concludono con la morte del cavallo. Non possiamo più tollerare questo stato di cose;

5. Rapporti dedicati con stampa, social network e media in generale per amplificare e portare a conoscenza della cittadinanza il programma riservato alla protezione di TUTTI gli animali della città, domestici e non.

Chi sono

Il mio sogno è quello di occuparmi del benessere degli animali e della loro tutela. Ho adottato più di un randagio, l’ultimo è stato Kiki, il cane che abbraccio sul volantino è lui. Realizzare un programma ambizioso come quello descritto,  in una città come Palermo, è una scommessa. Agli animali,  sono negati tutti i diritti e questo non va bene.

Lavoro nel settore turistico da circa 20 anni, in Italia e all’estero, con incarichi in ambito alberghiero (direzione e risorse umane), marittimo (commissario di bordo) e del tour-operating (specialista nel “prodotto Sicilia”). Ho viaggiato molto, in particolare Europa, Africa e Brasile; a Palermo ho svolto attività di docenza presso corsi di formazione regionale, master post-lauream e università, formando i futuri manager del turismo. Sono specialista in discipline turistiche, francese e inglese, autrice dei testi utilizzati per lo svolgimento delle lezioni. L’estate scorsa ho svolto mansioni di vice-direttore presso una struttura ricettiva in provincia di Palermo. Fra un incarico e l’altro mi occupo d’indagini e ricerche di mercato, sono una mystery shopper,  e soprattutto, di scrittura. Blog, romanzi, racconti, favole su commissione, scrivere è la mia grande passione. A dicembre 2011 è uscito il mio primo romanzo, entro il 2012 uscirà il secondo, protagonista assoluto delle mie storie, l’amore per gli Animali, con la “A” maiuscola, ovviamente!

Le questioni legate agli animali rappresentano la mia priorità, in una città carente di servizi per i nostri compagni di vita, dove chi ha il potere non pone la dovuta attenzione. Forse non c’è mai stata una figura adatta in grado di portare avanti un discorso costruttivo. Ho le idee chiare, non intendo improvvisare, ho intenzione di affrontare e risolvere i problemi, instaurando un approccio professionale, oltre che passionale. L’amore da solo non basta, servono fondi e risorse, serve qualcuno in Consiglio Comunale che interpreti e traduca le esigenze in necessità. Spero di avere la possibilità di attuare il progetto auspicando più di un consigliere comunale che condivida gli stessi temi.

Sul futuro della città

Come cittadina e candidata al Consiglio Comunale, ho una coscienza politica e seguo con interesse fatti e misfatti che accadono a Palermo. Recentemente si è ripresentata l’emergenza rifiuti, ampiamente documentata sulle mie pagine, ma non è il solo problema, in una città dove la normalità sembra fantascienza.

In particolare:

  • Gestione rifiuti e raccolta differenziata;
  • Piano traffico, isole pedonali, car sharing, promuovendo il noleggio di auto elettriche, sviluppo trasporti pubblici e diminuzione del biglietto da € 1,30 a € 1,00; parcheggi e parcheggiatori abusivi, altra piaga della città;
  • Controllo del territorio, anche con sistemi di videosorveglianza per le aree più a rischio (discariche abusive, monumenti, ecc.);
  • Rilancio del turismo, eventi culturali ed enogastronomici: mostre d’arte, ripristino dei Cantieri Culturali alla Zisa, dei box informativi nei punti strategici della città con personale multilingue, sviluppo dei trasporti interni e per il continente;
  • Restauro monumenti e palazzi storici; biglietto d’ingresso in Cattedrale e altri luoghi d’interesse artistico (s’intende per i non residenti) come accade in tutte le città d’arte; il ricavato permette restauri, pulizie più accurate e posti di lavoro;
  • Regolamentazione bancarelle e abusivi: basta con l’invasione selvaggia dei marciapiedi della città con merce taroccata! Urge anche un controllo severo e sistematico degli ambulanti posizionati ad ogni angolo di strada, la maggior parte sono abusivi e vendono di tutto, dal pane al pesce.

La mia modesta “campagna elettorale” è basata sul passaparola e qualche santino che amici e conoscenti distribuiscono in modo mirato. Non vedrete la mia faccia sui cartelloni, non ho finanziatori o sponsor e non potrei permettermi d’investire migliaia di euro in propaganda elettorale… preferisco mantenere i miei animali! Per conoscermi meglio, chiedete l’amicizia su Facebook, il contatto su LinkedIn, seguitemi su Twitter e Pinterest, visitate i miei blog. Se desiderate sostenere la mia causa, la condivisione e la diffusione di quest’articolo, può essere molto utile. So bene di avere una possibilità su un milione di essere eletta, essendo estranea a logiche di partito, ma se non partecipassi, non avrei neanche questa possibilità. Io non ho nulla da perdere, gli animali SI’. Il cammino è lungo e accidentato, percorriamolo insieme, aiutatemi a trasformare il sogno in realtà!

Il futuro della città passa anche attraverso il rispetto per gli animali. Pensateci e non esitate a scrivermi o a telefonarmi, sono a vostra disposizione.

Grazie per avermi letto fin qui.

Un cordiale saluto e a presto!

© 2012 Mirella Puccio  – Tutti i diritti riservati

Io e il mio Kiki, inseparabili anche qui!
Se non hai il volantino, contattami e te lo porterò personalmente, oppure stampalo, posizionando il mouse sull’immagine.
È facile, clicca col tasto destro e seleziona “Stampa immagine” .
Porta il volantino con te, ti servirà come promemoria per votare in modo corretto.

La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi).

Noi non abbiamo due cuori, uno per gli animali, l’altro per gli umani. Nella crudeltà verso gli uni e gli altri, l’unica differenza è la vittima (Alphonse de Lamartine).

 

  1. Mirella Puccio
    13 Aprile 2012 a 10:07 | #1

    @Giordano
    Ciao Giordano! Grazie per l’augurio, ma siamo ben 1319 candidati al Consiglio Comunale e ho davvero pochissime possibilità… il progetto riguardante gli animali mi frulla per la testa da anni e così ho pensato di buttarmi. Gli animali non hanno né colore, né bandiere, ma solo persone che portano avanti un obiettivo comune: il rispetto dei loro diritti.
    Appoggio Fabrizio Ferrandelli, il candidato a sindaco di centro-sinistra, persona di cui mi fido e che stimo da anni.
    Continuo ad avere un debole per Oriana, come per tanti altri giornalisti, scrittori, artisti al di là delle appartenenze politiche.
    Buona giornata a te!

  2. 13 Aprile 2012 a 9:46 | #2

    ulp! ti dai alla politica! beh, hai molto entusiasmo e si vede. spero che sarai eletta, sia per te che per gli animali (e anche un po’ per i palermitani… ;-) ). io sono di roma, altrimenti penso che ti voterei…

    non hai detto chi appoggia e con chi è alleata la tua lista (credo che questa cosa sia piuttosto importante da diffondere)… se non sbaglio, la tua, è una lista di sinistra… eppure se non ricordo male avevi un debole per oriana fallaci… ma tu mi dirai che non c’entra molto…

    ciao e in bocca al lupo!

  3. Mirella Puccio
    11 Aprile 2012 a 22:18 | #3

    @Vincenzo
    Grazie Vincenzo, fa piacere sentire che la gente condivida il mio progetto per una città amica degli animali. Se hai amici a Palermo, diffondi pure il programma, con l’occasione ti segnalo che ci saranno due occasioni in cui verranno presentati i candidati e sarò presente: giovedì 12 aprile alle ore 17.15 presso il teatro Zappalà (via autonomia siciliana) e domenica 15 aprile, ore 10.00 cinema Dante (piazza Lolli). Buona serata!

  4. Vincenzo
    11 Aprile 2012 a 22:00 | #4

    Complimenti per il programma e per l’amore che hai per gli animali, finalmente iniziamo a muoverci verso la giusta direzioe. Un bocca al lupo per la tua candidatura, (vestirsi di bianco, essere puri) ciò che tutti dovrebbero fare. Buon lavoro e conta pure sul mio appoggio anche se non sono residente a Palermo.

  5. Mirella Puccio
    10 Aprile 2012 a 18:24 | #5

    @andreapac
    Grazie Andrea! Voglio provarci, perché so che il mio apporto alla città sarebbe utile. Inoltre il progetto che ho creato riguardante gli animali, al momento è unico, nessun candidato ha presentato nulla di simile. Mi piacerebbe portare avanti questo programma, nell’interesse dei nostri compagni di vita… Speriamo bene!

  6. 10 Aprile 2012 a 18:01 | #6

    Auguri per la prossima avventura Mirella
    So che sei forte di carattere e non mollerai per realizzare i tuoi impegni elettorali.
    Buon lavoro

I commenti sono chiusi.