Archivio

Archivio Febbraio 2007

La Festa degli Spiriti Liberi

17 Febbraio 2007 3 commenti


Oggi sabato 17 febbraio, è la giornata mondiale del gatto.

Sapete perché si festeggia proprio oggi? In base agli astri, febbraio è dominato da Urano, pianeta degli spiriti liberi e indipendenti, proprio come sono i gatti, mentre il numero 17, scritto in numeri romani (XVII) può essere anagrammato in ?vixi? (vissi) e solo il gatto, che ha sette vite, può sostenere di ?aver vissuto? da vivo!

Inoltre il numero 17, proprio come il gatto, è legato da sempre alla magia e alla superstizione. In Sicilia si ritiene che il gatto nero protegga dagli spiriti malvagi e per questo i suoi estimatori che lo tengono in casa affermano: “Gatto nero, amico vero“.

Fra le prime rappresentazioni del gatto domestico, ci sono le pitture e le sculture delle tombe egizie.

In India spesso i gatti hanno un ruolo importante nelle cerimonie religiose o nei riti occulti. In Sud America gli incas ritenevano sacri questi animali e il gatto si trova rappresentato in numerosi artefatti delle civiltà precolombiane. Per gli egizi era un animale sacro, venerato al pari di una divinità(vedi i miei precedenti Post al riguardo http://tesoromio.blog.tiscali.it/dw2668627/ e http://tesoromio.blog.tiscali.it/dk2668608/)

Il Rinascimento fu l’epoca d’oro per i gatti e tutti ne avevano uno, dai membri delle famiglie reali, ai cortigiani fino ai contadini.

A bordo di navi e vascelli il gatto era spesso presente, per la sua abilità nel cacciare i topi.

Memorabili descrizioni di gatti si trovano in prosa e in poesia come il gatto fantastico del Cheshire narrato da Lewis Carroll in ?Alice nel paese delle meraviglie? , il gatto protagonista dell?omonima ode di Pablo Neruda delineato come un essere “completo e orgoglioso, sultano del cielo delle tegole erotiche” (allusione ai gatti in calore sui tetti delle case?….). Anche Bauelaire dedicò bellissimi versi al gatto nella famosa raccolta ?Les Fleurs du Mal?. Raccontato come una creatura enigmatica, viene descritto con ammirazione ed affetto, riconoscendo la sua naturale indipendenza e sovranità. Il poeta sostiene che il gatto, convivendo con gli umani finisce per acquisire difetti e abitudini dei padroni.

Fra gli altri, artisti come Leonardo da Vinci e Albrecht Dürer, inclusero i gatti nelle loro opere.

Nella musica, Rossini, Mozart, Ravel, si ispirarono al loro miagolio per comporre alcune opere.

Per me e tutti gli amanti dei gatti, ogni giorno è la giornata del gatto, ma è bello pensare che esista anche per loro una giornata speciale anche sul calendario. Non dimentichiamo gli ?spiriti liberi? , i piccoli randagi che popolano le nostre città,cerchiamo di aiutarli a sopravvivere portando loro qualcosa da mangiare, non solo oggi, ma tutte le volte che ne abbiamo la possibilità.

E PER FINIRE, IN ONORE A TUTTI I GATTI DEL MONDO? UNA PREGHIERA E UNA MOSTRA D?ARTE!

La Preghiera del gatto

O Amico uomo, non tenermi schiavo
perché ho in me il gusto della Libertà.
Non cercare di indovinare i miei segreti
perchè ho in me il gusto del Mistero.
Non costringermi alle carezze
perché ho in me il senso del Pudore.
Non offendermi, perché ho in me
lo spirito della Fierezza.
Sappimi amare e ti saprò amare
perchè ho in me lo spirito dell?Amicizia.
Tienimi un posto accanto al tuo focolare
e io ritornerò sempre da te
perché ho in me lo spirito della Fedeltà.
(Anonimo russo)

La mostra d?arte

LA CATGALLERY di Gion, ovvero i gatti che i più grandi artisti non hanno mai dipinto?

Ho scoperto un artista milanese grande amante dei gatti, GION, al secolo Gianantonio Muratori, che ha eseguito una serie di opere ?mai eseguite? da grandi pittori come Van Gogh, De Chirico, Fontana, Magritte, Seurat, Modigliani, Braque, Matisse inclusa una scultura ispirata a Duchamp. Resterete assolutamente deliziati e sorpresi ammirando questi gatti che Gion ha dipinto riproducendo alla perfezione lo stile caratteristico degli artisti suddetti.

I gatti furono, sono e saranno sempre, creature ADORABILI E IRRESISTIBILI!

Nella foto: un primo piano di Tesoromio
Riferimenti: LA CATGALLERY di Gion

Categorie:Senza categoria